«

»

ZEAXANTINA

ZEAXANTINA

zeaxantina2La Zeaxantina è un pigmento solubile di colore giallo presente nelle alghe, batteri e piante superiori. Il suo ruolo è quello di proteggere la pianta dalle radiazioni solari. Questa stessa proprietà è efficace per proteggere la retina umana dalle radiazioni ultraviolette del sole. Si trova in concentrazione altissime nella retina insieme alla luteina. La grande capacità della Zeaxantina di filtrare i raggi ultravioletti del sole, impedisce la formazione di molte malattie, tra le quali la perdita della visione dovuta alla degenerazione maculare, un disturbo visivo caratterizzato da perdita di acuità e sensibilità a causa della degenerazione che si verifica nella macula o nella parte centrale della retina. Allo stesso modo è stato dimostrato che alti livelli di queste sostanze (Zeaxantina e Luteina) nella retina difendono gli occhi contro la cataratta. Entrambi i pigmenti (Zeaxantina e Luteina) sembrano proteggere anche il corpo contro l’emergere di alcune forme di cancro. Il pigmento maculare è altamente organizzato all’interno della retina dell’occhio umano. Gli studi dimostrano che la retina contiene i due carotenoidi, (luteina e zeaxantina), con la maggiore concentrazione al centro. All’interno della macula centrale, la zeaxantina è la componente dominante, fino al 75% del totale, mentre nella retina periferica, la luteina predomina, essendo generalmente al 67% o superiore. Tipiche concentrazioni di carotenoidi all’interno di altri tessuti umani sono molto più bassi. I dati mostrano che il pigmento maculare aumenta attraverso l’assunzione giornaliera di integratori alimentari. Prove indicano una correlazione tra la densità del pigmento maculare ed una riduzione del rischio per età della degenerazione maculare senile. La degenerazione maculare senile è la principale causa di cecità nelle persone sopra i 55 anni nei paesi occidentali industrializzati e si verifica quando la macula, che ha circa le dimensioni di una gomma da matita, viene distrutta dal processo di invecchiamento. In uno studio condotto da The Schepens Eye Institute, una società affiliata della Harvard Medical School, i soggetti di età superiore a 60 anni che avevano un alta densità del pigmento maculare (grazie all’assunzione di Zeaxantina e Luteina) dimostravano di possedere la stessa sensibilità visiva dei soggetti più giovani. Soggetti anziani con bassa densità del pigmento maculare avevano invece una più bassa sensibilità visiva rispetto ai soggetti più giovani.

I risultati degli studi compiuti da The Schepens Eye Institute hanno portato all’evidente conclusione che il consumo giornaliero di alte dosi di antiossidanti nella dieta sono efficaci nel rallentare la progressione della degenerazione maculare senile.

La Zeaxantina ben si adatta al suo ruolo nel mantenimento della salute della retina, e si dimostra di essere una sostanza importantissima nel prevenire o intervenire contro la degenerazione maculare. La zeaxantina si accumula nella macula, dove assorbe la luce blu nociva, e si accumula nelle porzioni più vulnerabili dei fotorecettori dove la sua potente capacità antiossidante può prevenire il danno ossidativo, un problema che aumenta con l’invecchiamento e per colpa dello stress ossidativo.

Related posts:

Lascia una recensione

1 Comment on "ZEAXANTINA"

Notificami
avatar
Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
trackback

[…] a concentrarsi. Risultano essere molto ricchi di antiossidanti , in particolare grazie alla zeaxantina possono coadiuvare la corretta funzionalità della retina, sono inoltre considerati alimenti utili […]

wpDiscuz
Read more:
jogging
Corsa

Corsa La corsa è l'attività fisica regina. Da sempre praticata dall'uomo, su di essa si basa la stragrande maggioranza delle attività sportive....

perle_di_ceci_in_zuppa
Perle di ceci in zuppa

Perle di ceci in zuppa Ingredienti: 200 gr. di ceci, 1 cipolla  bianca, 1 carota, 1 costa di sedano, 100...

emicrania_mal_di_testa_carenza_vitamine_300
Soffrite di emicrania? La “colpa” potrebbe essere una carenza di alcune vitamine..

Soffrite di emicrania? La “colpa” potrebbe essere una carenza di alcune vitamine.. (A dirlo.. )Dei ricercatori presso l’ospedale pediatrico “Medical...

agnello_melograno metodo naturbene
Agnello saltato al melograno

Agnello saltato al melograno Ingredienti per 4 persone: 700 gr. di  spalla di agnello disossata 1 cipolla 40 gr. di mandorle...

gynostemma-pentaphyllum-jiaogulan-plant_300
GYNOSTEMMA: descrizione botanica, storia, curiosità, usi e benefici in fitoterapia

GYNOSTEMMA: descrizione botanica, storia, curiosità, usi e benefici in fitoterapia La gynostemma è una pianta erbacea perenne originaria della famiglia...

Close