«

»

ANALISI CLINICHE: ANEMIA FALCIFORME (RICERCA GENETICA)

ANEMIA FALCIFORME (RICERCA GENETICA)

Cos’è: L’anemia falciforme è una malattia genetica autosomica recessiva. Viene denominata falciforme perché causa l’alterazione morfologica dei globuli rossi, che assumono un aspetto a falce, e dunque creano seri problemi sia a livello di trasporto di ossigeno ai vari tessuti sia a livello di occlusione dei capillari.  L’anemia falciforme infatti è causata da una mutazione del gene che codifica per la catena β dell’emoglobina. L’emoglobina è una proteina globulare quaternaria, costituita da due catene α e due catene β nell’adulto. Il gene codificante per le catene β è presente sul cromosoma 11 e in presenza di mutazione puntiforme GAG à GTG, la sintesi della sub unità proteica β è alterata in quanto si verifica una sostituzione in posizione sei di un residuo di acido glutammico con uno di valina. In questo modo, la variazione causa un’alterazione dell’equilibrio che si instaura tra i vari aminoacidi delle sub unità dell’emoglobina, provocando un’interazione idrofobica tra le sub unità proteiche che si ammassano tra loro formando polimeri che si dispongono a fasci paralleli (gelificazione= si appiccicano tra loro). Si forma così l’emoglobina S, che all’interno dei globuli rossi, tende a legare con minor affinità l’ossigeno e a generare fragilità  e deformazione degli eritrociti. Queste alterazioni di membrana, inizialmente reversibili, culminano nella formazione dei classici eritrociti a forma di falce che danno il nome alla patologia associata alla presenza della HbS, l’anemia falciforme.  Tale malattia si manifesta fino dai primi mesi di vita e può presentarsi con crisi dolorose rare o anche frequenti. I sintomi possono manifestarsi con dolori della zona addominale o delle ossa (principalmente ossa lunghe e torace), poca ossigenazione (stanchezza, affanno), ittero, infarto, ulcere cutanee, priapismo nei maschi adulti, problemi agli occhi.

Per diagnosticare l’anemia falciforme solitamente viene effettuato un esame di sequenziamento genico che permette di rilevare la mutazione nel gene β globinico. Possono essere effettuate altre indagini in parallelo che comprendono  un esame emocromocitometrico completo, un’elettroforesi dell’emoglobina ed un esame delle cellule falciformi. Infatti al microscopio i globuli rossi non presentano la classica morfologia concava e rotondeggiante, ma assumono un aspetto a mezza luna o a falce.

Prescrizione esame: Identificazione della presenza di mutazione nel gene β globinico, causa dell’anemia falciforme.

——-

Solo su myolostore.com trovi i migliori prodotti, ed al miglior prezzo, per il tuo benessere!

——-

Related posts:

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz
Read more:
phgg_cyamopsis_guar
PHGG

PHGG (GUAR – CYAMOPSIS TETRAGONOLOBA) La fibra solubile PHGG è una fibra ottenuta dalla pianta Cyamopsis tetragonoloba. Questa fibra possiede...

Sclerite: scleromalacia

Sclerite: scleromalacia Cos’è: La scleromalacia è una patologia oculistica caratterizzata da un processo degenerativo della sclera, che ne causa un...

alga_wakame2
ALGA WAKAME E FUCOXANTINA: proprietà, usi, benefici e fitoterapia

ALGA WAKAME E FUCOXANTINA: proprietà, usi, benefici e fitoterapia Con il nome wakame (Undaria pinnatifida) viene indicata un'alga bruna, originaria dei...

depurazione
Depurazione

Depurazione L'idea della depurazione e disintossicazione iniziò nell’antico Egitto, quando si scoprì che esisteva il processo di autointossicazione del corpo....

arancio_dolce_citrus_sinensis
ARANCIO DOLCE (“Citrus sinensis”)

ARANCIO DOLCE: descrizione botanica, storia, curiosità, usi, benefici in fitoterapia L’arancio dolce ("Citrus sinensis”), come l’arancio amaro appartiene alla famiglia...

Close