«

»

ANALISI CLINICHE: ADENOSINMONOFOSFATO CICLICO (cAMP)

ADENOSINMONOFOSFATO CICLICO (cAMP)

Cos’è: L’adenosinmonofosfato ciclico (cAMP) è un prodotto metabolico ottenuto a partire dall’ adenosintrifosfato (ATP= energia per le cellule) grazie all’enzima adenilato ciclasi. Una volta formatosi nella cellula, l’cAMP è coinvolto in vari pathways metabolici ed in particolare regola l’attività di alcune proteine chinasi e l’ingresso di calcio nella cellula. Solitamente il calcio è contenuto dentro il reticolo sarcoplasmatico nelle cellule muscolari e nello spazio extracellulare nelle altre cellule. L’ingresso di calcio viene regolato da alcuni ormoni, tra cui il paratormone. È un ormone polipeptidico prodotto dalle ghiandole paratiroidi che determina un maggiore assorbimento a livello intestinale e renale del calcio.

Quando le cellule ricevono lo stimolo  da parte del paratormone, in questo caso, si genera una trasduzione del segnale che porta alla formazione dell’cAMP, che va ad attivare le proteine chinasi coinvolte nel metabolismo del calcio e del glucosio. (In assenza di zuccheri nel sangue, viene prodotto il glucagone o, in caso di stress ed altri fattori l’adrenalina;questi ormoni stimolano a livello cellulare l’attività della proteina chinasi PKA). L’attivazione di specifiche proteinchinasi determina così l’ingresso di calcio nella cellula. Questo meccanismo è finemente regolato e in caso di alterazione dell’equilibrio si possono generare varie disfunzioni. La concentrazione di tale metabolita, conosciuto come secondo messaggero cellulare, è il risultato di una sua formazione e una degradazione continua. L’alterazione di tale equilibrio può essere dovuta sia a stimolazione dell’adenilato ciclasi sia ad inibizione della fosfodiesterasi (degrada l’cAMP in 5’-AMP).

In particolare, in presenza di ipercalcemia o concentrazioni plasmatiche di paratormone altalenanti, il dosaggio dell’cAMP plasmatico o urinario può fornire indicazioni precise sullo stato patologico del paziente ed essere determinante nel confermare uno stato di iperparatiroidismo ed ipercalcemia. Solitamente l’indagine viene affiancata dalla ricerca della creatinina; ed inoltre l’assunzione di alcuni farmaci o di alcool può determinare alterazioni della concentrazione dell’cAMP sia su campione di sangue che di urine.

Prescrizione esame: Valutazione del metabolismo del calcio, ipercalcemia; iperparatiroidismo; neoplasie.

Valori di riferimento:

Campione ematologico:

Uomo-Donna: 8-30 pm/ml

Campione urinario (urine raccolte nelle 24 ore):

Uomo-Donna: 1500-5000 pm/24h

Valori elevati o fuori norma:

Aumentati livelli sierici si riscontrano nell’iperparatiroidismo, nell’ipercalcemia e nel diabete insipido. I valori possono essere elevati su campioni di urine in casi di situazioni neoplastiche.

——-

Solo su myolostore.com trovi i migliori prodotti, ed al miglior prezzo, per il tuo benessere!

——-

Related posts:

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz
Read more:
patante_in_camicia
Patate colorate in camicia

Patate colorate in camicia Ingredienti: 3 patate 1 cipolla 1 costa di sedano 1 carota un bicchiere di passata di...

Anticorpi antifosfolipidi

Anticorpi antifosfolipidi Cos’è: Gli anticorpi antifosfolipidi sono “auto”anticorpi (prodotti dallo stesso organismo affetto dalla patologia autoimmune) diretti contro proteine plasmatiche...

trazioni
Trazioni

Trazioni E’ l’esercizio per eccellenza per il dorso. Consiste nel sollevare il proprio corpo attaccati con le mani ad una...

aggregazione_piastrinica
ANALISI CLINICHE: AGGREGAZIONE PIASTRINICA

AGGREGAZIONE PIASTRINICA Cos’è: Le piastrine sono elementi corpuscolati presenti nel sangue e derivano da modifiche cellulari. Non sono, infatti, cellule...

biancospino
BIANCOSPINO (Crataegus monogyna)

BIANCOSPINO: descrizione botanica, storia, curiosità, usi, benefici in fitoterapia Il biancospino è una pianta dall'arbusto spinoso appartenente alla famiglia delle...

Close