«

»

ANALISI CLINICHE: ORMONE ADRENOCORTICOTROPO ACTH

ORMONE ADRENOCORTICOTROPO ACTH

corticotropina_ormone_adrenocorticotropo_acthCos’è: L’adrenocorticotropo o corticotropina è un ormone polipeptidico, costituito da 39 aminoacidi e ottenuto a partire da una proteina chiamata Pro-opiomelanocortina, che dopo aver subìto una serie di modifiche post-traduzionali, va incontro ad una serie di tagli proteolitici da cui originano diversi frammenti peptidici. La secrezione di ACTH è regolata dall’ipotalamo e dal livello plasmatico dei corticosteroidi. Infatti l’ormone di rilascio della corticotropina (CRH) prodotto a livello ipotalamico viene convogliato all’adenoipofisi dove stimola la produzione di ACTH, nel contempo i livelli ematici degli ormoni prodotti dal surrene (corticosteroidi) influenzano la secrezione, inibendola. L’ACTH agisce a livello della corteccia surrenale (la parte più esterna dei surreni), stimolandone l’attività endocrina (biosintesi e secrezione ormonale) e determinando un aumento della sintesi dei cortisteroidi, in particolar modo del cortisolo. Il cortisolo regola il metabolismo del glucosio, delle proteine e dei lipidi, sopprime il sistema immunitario e influenza anche la pressione arteriosa. La sintesi dell’ACTH e di conseguenza anche del cortisolo avviene ad intermittenza secondo un ciclo sonno-veglia.  I livelli più bassi si registrano  tra le 21 e le 22 della sera, i livelli più elevati tra le 6 e le 8 del mattino). La secrezione di ACTH può essere aumentata dallo stress, da malattie infiammatorie acute e dalla caduta della glicemia provocata dall’insulina . L’esame solitamente viene effettuato per registrare un dosaggio seriato nelle diverse ore della giornata.

Prescrizione esame: Valutazione dei livelli plasmatici dell’ormone per monitoraggio di malattia di Cushing, malattia di Addison, insufficienza surrenalica, tumori surrenalici e/o pituitari, ipopituitarismo, alterazioni funzionali dell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene, alterazione secrezione cortisolo.
Valori di riferimento:

Uomo-Donna :

La mattina: 10 – 80 pg/ml

Il pomeriggio: 5 – 40 pg/ml

Valori elevati o fuori norma:

L’ACTH può risultare elevato in caso di:

  • tumori dell’ipofisi anteriore,
  • forti stress fisici o psichici,
  • morbo di Addison,
  • malattia di Cushing,
  • ipoglicemia,
  • gravidanza,
  • tumore secernente ACTH (esempio il microcitoma polmonare)
  • asportazione di un surrene,
  • assunzione di farmaci psichici come il levodopa o assunzione di anfetamine.

Valori bassi o fuori norma:

L’ACTH può risultare basso in caso di:

  • tumori primitivi della ghiandola surrenalica,
  • ipopituitarismo
  • assunzione di farmaci cortisonici o corticosteroidi.

——-

Solo su myolostore.com trovi i migliori prodotti, ed al miglior prezzo, per il tuo benessere!

——-

Related posts:

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz
Read more:
dieta_triste
Perché le diete ipocaloriche alla lunga non funzionano

Perché le diete ipocaloriche alla lunga non funzionano La risposta a questa domanda è molto semplice: Le diete ipocaloriche non...

zucchero pillole diabete e latticini
Latticini e Diabete Tipo 2

Latticini e Diabete tipo 2 Già a leggere il titolo di questo articolo viene da pensare... che c'entra il diabete...

ANALISI CLINICHE: ACIDO METILIPPURICO

Acido metilippurico Cos’è: L’acido metilippurico è un metabolita prodotta in seguito all’esposizione a solventi, in particolare allo xilene. Lo xilene...

ANALISI CLINICHE: ACIDO ACETILSALICILICO

ANALISI CLINICHE: Acido Acetilsalicilico Cos’è: L'acido acetilsalicilico è una molecola ottenuta tramite l’esterificazione di un gruppo fenolico (-OH) dell’acido salicilico,...

spiedini seitan
Il Seitan

Il Seitan Il Seitan è un alimento che sta pian piano entrando nell’alimentazione comune delle persone. Certamente è molto conosciuto...

Close