«

»

ANALISI CLINICHE: ORMONE ADRENOCORTICOTROPO ACTH

ORMONE ADRENOCORTICOTROPO ACTH

corticotropina_ormone_adrenocorticotropo_acthCos’è: L’adrenocorticotropo o corticotropina è un ormone polipeptidico, costituito da 39 aminoacidi e ottenuto a partire da una proteina chiamata Pro-opiomelanocortina, che dopo aver subìto una serie di modifiche post-traduzionali, va incontro ad una serie di tagli proteolitici da cui originano diversi frammenti peptidici. La secrezione di ACTH è regolata dall’ipotalamo e dal livello plasmatico dei corticosteroidi. Infatti l’ormone di rilascio della corticotropina (CRH) prodotto a livello ipotalamico viene convogliato all’adenoipofisi dove stimola la produzione di ACTH, nel contempo i livelli ematici degli ormoni prodotti dal surrene (corticosteroidi) influenzano la secrezione, inibendola. L’ACTH agisce a livello della corteccia surrenale (la parte più esterna dei surreni), stimolandone l’attività endocrina (biosintesi e secrezione ormonale) e determinando un aumento della sintesi dei cortisteroidi, in particolar modo del cortisolo. Il cortisolo regola il metabolismo del glucosio, delle proteine e dei lipidi, sopprime il sistema immunitario e influenza anche la pressione arteriosa. La sintesi dell’ACTH e di conseguenza anche del cortisolo avviene ad intermittenza secondo un ciclo sonno-veglia.  I livelli più bassi si registrano  tra le 21 e le 22 della sera, i livelli più elevati tra le 6 e le 8 del mattino). La secrezione di ACTH può essere aumentata dallo stress, da malattie infiammatorie acute e dalla caduta della glicemia provocata dall’insulina . L’esame solitamente viene effettuato per registrare un dosaggio seriato nelle diverse ore della giornata.

Prescrizione esame: Valutazione dei livelli plasmatici dell’ormone per monitoraggio di malattia di Cushing, malattia di Addison, insufficienza surrenalica, tumori surrenalici e/o pituitari, ipopituitarismo, alterazioni funzionali dell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene, alterazione secrezione cortisolo.
Valori di riferimento:

Uomo-Donna :

La mattina: 10 – 80 pg/ml

Il pomeriggio: 5 – 40 pg/ml

Valori elevati o fuori norma:

L’ACTH può risultare elevato in caso di:

  • tumori dell’ipofisi anteriore,
  • forti stress fisici o psichici,
  • morbo di Addison,
  • malattia di Cushing,
  • ipoglicemia,
  • gravidanza,
  • tumore secernente ACTH (esempio il microcitoma polmonare)
  • asportazione di un surrene,
  • assunzione di farmaci psichici come il levodopa o assunzione di anfetamine.

Valori bassi o fuori norma:

L’ACTH può risultare basso in caso di:

  • tumori primitivi della ghiandola surrenalica,
  • ipopituitarismo
  • assunzione di farmaci cortisonici o corticosteroidi.

——-

Solo su myolostore.com trovi i migliori prodotti, ed al miglior prezzo, per il tuo benessere!

——-

Related posts:

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz
Read more:
liquirizia
LIQUIRIZIA

LIQUIRIZIA La liquirizia (Glycyrrhiza Glabra) è una pianta con proprietà emollienti, lassative, espettoranti e viene spesso impiegata per modificare il...

acido_alfa_lipoico_infertlità
L’ Acido alfa lipoico ed acetilcisteina proteggono dall’infertilità

L’ Acido alfa lipoico ed acetilcisteina proteggono dall’infertilità e da disfunzioni riproduttive indotte da esercizio prolungato ed intenso. In uno...

papaya o papaia
PAPAYA

PAPAYA La papaya o come la chiamano alcuni semplicemente " papaia " è una pianta della famiglia delle Caricacee e...

Coscette di pollo al cedro

Coscette di pollo al cedro Ingredienti per 4 persone: 4 cosce di pollo 1 cedro 2 limoni 1 spicchio di...

silimarina_infiammazione
La silimarina, un estratto del cardo mariano potrebbe aiutare ad inibile l’infiammazione in diversi tipi di cellule.

La silimarina, un estratto del cardo mariano potrebbe aiutare ad inibile l’infiammazione in diversi tipi di cellule. La silimarina, il...

Close