buy keflex for dogs tapering off effexor 37.5 generic viagra work by cheap viagra

«

»

SELENIO

SELENIO

selenium selenioIl selenio è un oligoelemento essenziale che contribuisce in modo importante alla nostra funzione di difesa immunitaria e antiossidante. Si trova naturalmente in proteine ​​animali e vegetali, come pesce, verdure, e soprattutto in un tipo di noci brasiliane. Le sue funzioni di antiossidante sono state studiate ed il selenio si è dimostrato capace di ridurre il rischio di molti tumori e malattie della tiroide, l’infertilità e l’artrite. C’è anche un ipotesi che fa pensare che il selenio sia capace di alterare i geni che causano il cancro. Dato che il selenio si presenta naturalmente nel terreno, colture biologiche lo assorbono e lo trasferiscono in una forma biodisponibile per l’uomo. Per mantenere adeguati livelli, l’integrazione è consigliata. La forma migliore di assunzione del selenio è la L-selenometionina, in quanto questa è la forma più facilmente assorbita ed immagazzinata nel corpo. Questa è anche la forma utilizzata nella maggior parte degli studi clinici. Altre forme, così come il selenito di sodio, non sono così facili da assimilare per il corpo. Negli Stati Uniti il selenio è stato approvato dalla FDA per la riduzione del cancro. “Il selenio può ridurre il rischio di alcuni tumori”. Alcune evidenze scientifiche suggeriscono che il consumo di selenio può ridurre il rischio di alcune forme di cancro. Tuttavia, la FDA ha stabilito che questa evidenza è limitata e non definitiva. La dichiarazione che i risultati sono “limitati e non conclusivi” è un importante passo avanti per i benefici per la salute di questo nutriente. Nel 2003 uno studio francese ha indagato le dimensioni della ghiandola tiroidea rispetto al consumo di selenio. Quelli con più bassi livelli di selenio nel sangue avevano una tiroide più grande, segno riconducibile al gozzo o altre malattie della tiroide. I ricercatori hanno concluso che il selenio può proteggere sia contro il gozzo che contro le malattie della tiroide. Un articolo della rivista medica Lancet (15 luglio 2000) aveva anche suggerito l’importanza del selenio per la salute della tiroide, nonché nei problemi di fertilità e malattie cardiache. Bassi livelli di selenio possono contribuire ad aborti spontanei precoci, malattie della tiroide, artrite, e infezioni virali. Alti livelli ematici di selenio hanno dimostrato di rallentare la replicazione del virus HIV, mentre nei soggetti che avevano livelli bassi, quest’ultimi avevano una probabilità di morire di AIDS di circa 20 volte in più rispetto a quelli con alti livelli di selenio. Un recente studio apparso sul Journal of American Medical Association (JAMA) ha mostrato una riduzione del 50 per cento dei decessi per cancro, incluso il cancro al colon, polmoni e prostata. Precedenti studi hanno dimostrato che il selenio risulta efficace contro il cancro alla prostata e della pelle. Uno studio in doppio cieco, randomizzato, controllato con placebo, di prevenzione sul cancro è stato pubblicato nel 1997. Condotto presso l’University of Arizona, più di 1300 pazienti con carcinomi a cellule basali sono stati studiati dal 1983 al 1991, ai quali sono stati somministrati 200 mcg di selenio al giorno. Lo studio ha mostrato una “riduzione significativa della mortalità totale del cancro”: 29 morti rispetto a 57 nel gruppo placebo. L’incidenza dei cancro inoltre risultava ridotta: solo 77 persone nel gruppo selenio rispetto a 119 nel gruppo di controllo. Inoltre sono stati ridotte l’incidenza del cancro al polmone, del colon e della prostata. Nessun caso di tossicità si è verificato.

Related posts:

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz
Read more:
spadellata_di_fave
Spadellata di fave “incamiciate”

Spadellata di fave “incamiciate”   Ingredienti: 300 gr. di fave fresche, 2 uova, 3 cucchiai di olio evo, gomasio q.b....

acido folico
ACIDO FOLICO VITAMINA B9

ACIDO FOLICO VITAMINA B9 L'acido folico o acido pteroil(mono) glutammico o folacina noto ai più come Vitamina B9, prende il...

Cancer Antigen 15.3 (antigene carcinoma 15.3)

Cancer Antigen 15.3 (antigene carcinoma 15.3) Cos’è:  L’antigene 15.3 è una glicoproteina prodotta dalle cellule delle ghiandole mammarie solitamente a...

zinco_diabete_protezione_cardiovascolare_epatica
Lo Zinco può essere utile contro le malattie cardiache ed epatiche nei diabetici

Lo Zinco può essere utile contro le malattie cardiache ed epatiche nei diabetici Man mano che la ricerca avanza, si...

ginepro
GINEPRO: descrizione botanica, storia, curiosità, usi, benefici in fitoterapia

GINEPRO: descrizione botanica, storia, curiosità, usi, benefici in fitoterapia Il ginepro (Juniperus L.) è una pianta arbustiva, sempreverde e spinosa, appartenente...

Close