«

»

CAIGUA (CYCLANTERA PEDATA)

CAIGUA (CYCLANTHERA PEDATA): descrizione botanica, storia, curiosità, usi, benefici in fitoterapia

caiguaLa caigua ( Cyclanthera pedata ) è una pianta rampicante da frutto che appartiene alla famiglia delle  Cucurbitaceae, simile alla vite. E’ nota anche con altri due nomi: Korila e melone selvaggio, dato che tende ad invadere tutto il campo.
Originaria della cordigliera delle Ande, le coltivazioni di caigua si trovano prevalentemente in Perù ed in Bolivia. Viene coltivata come pianta da frutto e da ornamento. Le foglie, di un verde pallido, appaiono lobate. E’ una pianta monoica, quindi, produce sia i fiori maschili che quelli femminili posizionati in zone diverse. Il frutto somiglia ad una zucca allungata verde, con all’interno dei semi neri e dalla polpa bianca, dal sapore che è simile a quello del cetriolo. Questa zucca allungata, può essere consumata sia cruda che cotta e presenta al suo interno un’alta quantità di acqua.

Tra i costituenti della caigua è stato trovato un importante steroide, il sitosterolo ed inoltre, sono stati ritrovati pectina, materiale albuminoso, carboidrati, proteine, vitamina C, cellulosa, citrullina, metacarbossifenil-alanina e minerali come calcio, fosforo, e magnesio.
Le proprietà benefiche della caigua venivano sfruttate dagli sciamani peruviani per perdere peso e per far abbassare la pressione durante i riti magici. Dato che la pianta faceva ottenere ottimi risultati, la considerarono una “pianta magica”.

Stop al reflusso! Prova Reflunox

Stop al reflusso! Prova Reflunox

La caigua rappresenta un buon ipotensivo ed ottimo ipocolesterolemizzante. Possiede inoltre proprietà terapeutiche anche nei confronti di malattie coronariche e cardio-circolatorie. Viene consigliata anche a chi soffre di diabete, dato che è in grado di svolgere un’azione regolatrice sul metabolismo lipido e glucidico. Riesce a contrastare l’obesità e per questo viene sfruttata nelle diete dimagranti. E’ un frutto diffuso e apprezzato nel sud America e lo prediligono per impieghi culinari svariati. Mentre in Europa gli si da importanza per i suoi benefici naturali.

Di recente si è realizzato un estratto secco concentrato, attraverso la disidratazione del frutto fresco, facilmente somministrabile in capsule o compresse. Sono stati condotti diversi studi scientifici su adulti aventi valori non ottimali o elevati di colesterolo e trigliceridi, per verificare le proprietà che sono note. L’integrazione dietetica con 600 mg al giorno di estratto di caigua, suddivisi in due somministrazioni, ha mostrato dopo 3 mesi una diminuzione del colesterolo LDL (il “colesterolo cattivo”) pari al 33% ma, quello che è ancor più sorprendente, contemporaneamente si è avuto un aumento del colesterolo-HDL (quello “buono”) pari al 33%, inoltre sempre dopo 3 mesi una diminuzione del colesterolo sierico totale pari al 22% ed una diminuzione dei trigliceridi pari a circa il 30%, raggiungendo così un’ottima correzione del profilo lipidico. Un recente studio ne ha dimostrato la validità anche nelle donne in menopausa che, a causa della diminuita produzione di estrogeni da parte delle ovaie, subiscono uno squilibrio lipidico che le espone maggiormente a rischio coronarico.

CAIGUA ( CYCLANTERA PEDATA ):  dosi consigliate e controindicazioni

IResviparn Perù i frutti vengono consumati trasformandoli in succo (1/4 di tazza due volte al giorno) oppure crudi o cotti.

L’assunzione della caigua viene sconsigliata durante il periodo della gravidanza e dell’allattamento. Ricerche tossicologiche hanno riscontrato che gli estratti di caigua non presentano tossicità né effetti secondari.  Non provoca alcun tipo di reazione o interazione nel caso in cui venga assunta con altre sostanze.

CAIGUA ( CYCLANTERA PEDATA ):  curiosità in cucina e ricette

Il caigua di solito viene raccolto a maturazione perfetta, privato dei semi, scottato poco in acqua bollente, farcito con un pezzetto d’acciuga ed un pochino d’aglio e conservato sott’olio. Di solito si mangia per Natale, si accompagna bene a piatti come il brasato e va bene anche come antipasto con i formaggi. E’ noto un diverso modo di preparazione, più rapido: i frutti possono venire semplicemente saltati in padella e poi conditi con erbe aromatiche a scelta.

Per molti anni, la pianta di caigua è stata sfruttata per realizzare cibi creoli, come il “Guiso Caiga” o anche la “Caigua Rellena”.

Ricetta Caigua Rellena:

Ingredienti: 12 caigua, 250 grammi di manzo macinato, 6 panini, 2 cipolle, 1 peperone giallo, 50 grammi di uvetta, 6 olive verdi, 3 uova sode, 1/2 tazza di brodo di carne, 2 cucchiai di peperoncino, 2 cucchiai di farina,  sale e pepe q.b.

Preparazione: tagliate e rimuovete i semi da ogni caigua ed

Vinci l'insonnia, prova Normidor

Vinci l’insonnia, prova Normidor

immergetele in acqua calda per farle ammorbidire. A parte, prendete i panini ed immergeteli in un po’ del brodo con la carne macinata. Finito  di preparare il ripieno aggiungete l’uvetta, le olive e le uova sode tritate. Introducete la preparazione in ogni caigua ed aggiungete della farina nell’estremità aperta. In una pentola, fate un condimento con cipolla tritata, peperoncino tritato, peperone giallo e aggiungete un po’ di brodo. Mettete ora i caigua e fateli cucinare per 30 minuti circa. Servite con del riso.

Related posts:

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz
Read more:
analisi_cliniche_esami_antigene_carcino_embrionale_CEA
Antigene carcino embrionale CEA

Antigene carcino embrionale CEA Cos’è:  Il CEA è una famiglia di glicoproteine tissutali coinvolte nell’adesione delle cellule durante lo sviluppo...

Caponatina profumata

Caponatina profumata Ingredienti per 4 persone: 2 melanzane violette 3 peperoni (uno rosso, uno verde ed uno giallo) una cipolla...

bardana_arctium_lappa
BARDANA (Arctium Lappa)

BARDANA: descrizione botanica, storia, curiosità, usi, benefici in fitoterapia La bardana (Arctium Iappa) è una pianta erbacea biennale appartenente alla...

indice_insulinico
Indice insulinico degli alimenti

Indice insulinico degli alimenti L’indice insulinico, scoperto nel 1997 da Susanne Holt  (ai tempi studentessa in medicina),  è il valore...

L’esperto risponde

L'Esperto risponde L’esperto risponde è un servizio informativo messo a vostra disposizione dove leggere le domande e le relative risposte...

Close