trileptal used for bipolar disorder online pharmacy viagra cialis levitra manufactures anyone get pregnant on 3rd cycle of clomid do you need a prescription for zanaflex how effective is lamictal for bipolar disorder

«

»

ANALISI CLINICHE: ANTICORPI ANTI-ADENOVIRUS

ANTICORPI ANTI-ADENOVIRUS

Cos’è: Gli adenovirus sono i più grandi virus a DNA e privi di involucro lipidico esistenti in natura. Sono presenti in tutte le popolazione e vengono considerati virus endemici resistenti; riescono a sopravvivere per lunghi periodi anche in condizioni non ottimali e la trasmissione dell’infezione e/o il contagio possono avvenire mediante l’esposizione o l’utilizzo di tessuti infetti (sangue o saliva o sudore) o tramite una via diretta (secrezioni nasali, saliva,ecc) tra un soggetto infetto ed uno sano. Esistono circa 50 diversi sierotipi del virus e possono determinare l’insorgenza di patologie diverse, ma anche di infezioni asintomatiche in soggetti immunocompromessi. Possono causare congiuntiviti, gastroenteriti, polmoniti, bronchiti, broncopolmoniti e cistiti a seconda dell’organo colpito. Le infezioni sono comuni in tutto il mondo e sono particolarmente predisposti i bambini. Tuttavia la maggior parte di queste infezioni ha breve durata.

Il nostro sistema immunitario, dopo aver riconosciuto il virus come non-self, produce due tipi di anticorpi, le IgG e le IgM. Il contatto con il virus causa la formazione di specifici anticorpi della classe G (IgG) il cui aumento è però solo suggestivo di infezione da Adenovirus. Le immunoglobuline G vengono prodotte in caso quindi di esposizione al virus e, successivamente all’infezione possono risultare positive nel tempo, in quanto fanno parte del cosidetto “bagaglio della memoria”. Le immunoglobuline M invece vengono prodotte in corso di infezione acuta e la loro comparsa può verificarsi solo nel 20-50% dei casi. Per la diagnosi è necessario dimostrare la comparsa di IgM o, più spesso, un incremento significativo nel livello di IgG tra un campione di siero prelevato in fase acuta ed uno prelevato dopo la guarigione.

Vengono ricercati con diverse metodiche: reazione di fissazione del complemento (gruppo-specifica), reazione di inibizione dell’emoagglutinazione (tipo-specifica), ELISA, test di immunofluorescenza diretta.

Solitamente se le IgG e le IgM sono assenti non c’è mai stata esposizione al virus né tantomeno un’infezione. Se sono presenti le IgG ma non le IgM, ciò indica una infezione avvenuta nel passato (memoria immologica).  Se le IgG sono assenti, ma le IgM sono presenti, il paziente ha in corso un’infezione in fase iniziale. Mentre se entrambe le classi di immunoglobuline sono state rilevate attraverso l’esame sierologico, il paziente presenta un’infezione acuta.

Prescrizione esame: Valutazione e monitoraggio di infezione da adenovirus.

Valori di riferimento:

Uomo-Donna:IgG <0,9 U/ml o assenti.

Uomo-Donna: IgM assenti

Valori elevati o fuori norma: Solitamente la presenza di tali anticorpi fornisce indicazione di un’infezione in corso o pregressa, a seconda delle relazioni tra gli anticorpi stessi (vedi sopra). I sintomi dell’infezione variano in dipendenza dell’organo colpito. Le gastroenteriti possono generare diarrea, mal di testa, vomito, febbre e dolore e bruciore durante la minzione (cistiti). La congiuntivite provoca rossore degli occhi,  lacrimazione eccessiva e sensazione di corpo estraneo all’interno degli occhi. 

I sintomi delle infezioni respiratorie dipendono dall’organo colpito (bronchi, faringe, ecc), tuttavia, si verificano con maggiore incidenza febbre, mal di gola, congestione nasale, eccessiva produzione di muco, tosse e altri sintomi influenzali.

——-

Solo su myolostore.com trovi i migliori prodotti, ed al miglior prezzo, per il tuo benessere!

——-

Related posts:

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz
Read more:
invecchiamento e antiossidanti
Invecchiamento e antiossidanti

Invecchiamento e antiossidanti L'invecchiamento è il normale processo al quale tutti noi dobbiamo sottostare, ma ciò non implica che non...

ANALISI CLINICHE: ACIDO IPPURICO

Acido ippurico Cos’è: L’acido ippurico, noto anche come benzoilglicina, è un acido carbossilico e un’ammide prodotto dal metabolismo epatico di...

tris_di_antipasti
Tris di antipasti

Tris di antipasti Ingredienti: 100 gr. di prosciutto cotto, a fette, senza conservanti. Per i pisellini in umido: 200 gr....

ANALISI CLINICHE: ACIDO METILIPPURICO

Acido metilippurico Cos’è: L’acido metilippurico è un metabolita prodotta in seguito all’esposizione a solventi, in particolare allo xilene. Lo xilene...

Carpaccio di vitello su letto di rucola e pomodorini

Carpaccio di vitello su letto di rucola e pomodorini Ingredienti per 4 persone: 400 gr. di noce di vitello 200...

Close