«

»

ANALISI CLINICHE: ACIDO CITRICO

Acido citrico

Cos’è: L’esame dell’acido citrico può essere effettuato sia sulle urine raccolte nelle 24 ore sia sul liquido seminale. I significati sono diversi.

L’acido citrico esaminato nelle urine è un inibitore della cristallizzazione calcica e della crescita cristallina. (Nelle urine l’acido citrico blocca il processo di cristallizzazione del calcio.) La presenza di tale sostanza determina una possibile riduzione dell’insorgenza dei calcoli renali. Quindi, una sua diminuzione nelle urine rispetto ai valori normali può essere un fattore di rischio per la formazione di calcoli. Nello sperma, invece, l’acido citrico (acido citrico seminale) rappresenta un indice di funzionalità  della prostata, ghiandola maschile che produce  la maggiore frazione del plasma seminale, cioè il liquido fisiologico che accompagna l’eiaculazione e necessario alla sopravvivenza degli spermatozoi. Tra i costituenti del plasma prostatico vi è l’acido citrico che interviene nel processo di coagulazione-fluidificazione del seme. I valori risultano aumentati in caso di infezioni della prostata e diminuiti allorché la prostata presenta malattie che bloccano il flusso dello sperma. In questo ultimo caso, prima di effettuare la diagnosi, bisogna verificare anche che il paziente abbia bassi livelli di testosterone (ormone sessuale maschile).

Prescrizione esame:  Valutazione di funzionalità e patologie prostatiche, infertilità e sterilità maschile e valutazione  della presenza di calcoli renali e funzionalità delle vie urinarie.

Valori di riferimento:

Uomo- Donna: > 320 mg/ 24h per esame urinario

Uomo: 300 – 670 mg/dl per esame seminale

Informazioni: Nel caso dell’analisi dell’acido citrico seminale bisogna astenersi dai rapporti sessuali nei 3-5 giorni che precedono il prelievo ed attuare un’accurata igiene dei genitali prima della raccolta.

Valori elevati e fuori norma:

Il valore di acido citrico seminale può essere elevato in caso di patologie infettive prostatiche e delle vie prostatiche. Per quanto riguardo la presenza di un valore elevato di acido citrico urinario, questo può essere diminuito regolando la dieta e l’equilibrio acido-base.

Valori bassi e fuori norma:

Il valore di acido citrico seminale basso suggerisce una patologia ostruttiva prostatica e/o delle vie prostatiche a cui può essere collegato un valore di testosterone prodotto basso.

Il valore di acido citrico urinario basso può indicare:

  • Digiuno e/o malnutrizione
  • Deficit di potassio e magnesio
  • Acidosi sistemica e/o tubulare
  • Utilizzo di diuretici tra i quali i tiazidici e gli inibitori dell’anidrasi carbonica
  • Dieta iperproteica

——-

Solo su myolostore.com trovi i migliori prodotti, ed al miglior prezzo, per il tuo benessere!

——-

Related posts:

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz
Read more:
diabete_mela
Asparagus Racemosus e diabete: attività ipoglicemizzante mediata in parte dall’inibizione della digestione dei carboidrati

Asparagus Racemosus e diabete: attività ipoglicemizzante mediata in parte dall'inibizione della digestione dei carboidrati e dall'aumento dell'azione cellulare dell'insulina. In...

phgg_cyamopsis_guar
PHGG

PHGG (GUAR – CYAMOPSIS TETRAGONOLOBA) La fibra solubile PHGG è una fibra ottenuta dalla pianta Cyamopsis tetragonoloba. Questa fibra possiede...

insonnia4
Insonnia

Insonnia Per prima cosa ti possiamo dire che tu non sei il solo a soffrirne! Milioni di persone soffrono di...

VES (VELOCITA’ DI ERITROSEDIMENTAZIONE)

VES (VELOCITA’ DI ERITROSEDIMENTAZIONE) Cos’è: La VES o velocità di sedimentazione degli eritrociti (globuli rossi) è un esame che si...

arancio_dolce_citrus_sinensis
ARANCIO DOLCE (“Citrus sinensis”)

ARANCIO DOLCE: descrizione botanica, storia, curiosità, usi, benefici in fitoterapia L’arancio dolce ("Citrus sinensis”), come l’arancio amaro appartiene alla famiglia...

Close