«

»

Melatonina e cancro

Melatonina e cancro

melatoninaLa melatonina (N-acetil-5-metossitriptamina), è una sostanza simile a un ormone che agisce sull’ipotalamo e ha la funzione di regolare i ritmi circadiani e il ciclo sonno-veglia, esercitando un effetto sedativo. Il cervello la utilizza come una sorta di segnale per informare l’organismo che è buio e che è quindi il momento di dormire e riposarsi.

La molecola è prodotta prevalentemente (ma non solo) da una ghiandola posta alla base dell’encefalo, la ghiandola pineale (o epifisi), seguendo un ritmo circadiano. Infatti, la sua secrezione è regolata dalla luce e viene rilasciata durante la notte e in risposta alla mancata stimolazione dei fotorecettori della retina da parte della luce diurna; di conseguenza, la sua concentrazione plasmatica fa registrare un picco nelle ore notturne per poi calare a livelli molto più bassi durante il giorno.

È noto da tempo che i livelli di melatonina sono ridotti nelle persone che soffrono di insonnia e che la secrezione dell’ormone diminuisce sensibilmente con l’avanzare dell’età a causa della progressiva calcificazione dell’epifisi, riduzione che può contribuire al progressivo aumento dell’incidenza dell’insonnia nell’anziano. Inoltre, è dimostrato come le persone anziane che soffrono di insonnia primaria producano quantità di melatonina inferiori rispetto a quelle che hanno una buona quantità del sonno. Da qui, il razionale per lo sviluppo dell’indicazione approvata della melatonina come farmaco.
Secondo i ricercatori dell’ Harward School of Public Health di Boston che hanno studiato 928 uomini islandesi c’è un legame tra i livelli maggiori di melatonina e una riduzione del 75% del rischio di malattia in fase avanzata.
Secondo questi ricercatori dormire bene può aiutare a proteggere gli uomini dalle forme più letali e più aggressive di cancro alla prostata.

——-

Solo su myolostore.com trovi i migliori prodotti, ed al miglior prezzo, per il tuo benessere!

——-

Related posts:

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz
Read more:
betulla detosnel
BETULLA

BETULLA La Betulla è un genere di piante della famiglia delle Betulaceae, comunemente note come betulle. E' un potente diuretico,...

equiseto_coda_cavallina_equisetum_arvense
EQUISETO (CODA CAVALLINA)

EQUISETO ARVENSE: descrizione botanica, storia, curiosità , usi, benefici in fitoterapia L’equiseto arvense (chiamata anche coda cavallina) è una pianta erbacea...

acerola3
ACEROLA: proprietà, usi, benefici e fitoterapia

ACEROLA: proprietà, usi, benefici e fitoterapia L’acerola (Malpighia punicifolia) appartiene alla famiglia delle Malpighiacee, viene riconosciuta e denominata anche con il...

ginepro
GINEPRO: descrizione botanica, storia, curiosità, usi, benefici in fitoterapia

GINEPRO: descrizione botanica, storia, curiosità, usi, benefici in fitoterapia Il ginepro (Juniperus L.) è una pianta arbustiva, sempreverde e spinosa, appartenente...

Alchemilla_vulgaris2
ALCHEMILLA: proprietà, benefici, fitoterapia

ALCHEMILLA VULGARIS: proprietà, benefici, fitoterapia L'alchemilla vulgaris è una pianta erbacea che appartiene alla famiglia delle Asteraceae (Compositae), la sua...

Close